Oggi a L’Aquila, a dieci anni dal terremoto, si è tenuta la manifestazione legata alla Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata da Libera.
Nel primo giorno di primavera gli alunni dell’IIS U. Pomilio hanno partecipato insieme ad altre scuole, associazioni, istituzioni e tante persone “per recitare tutti insieme, come un interminabile rosario civile, i nomi e i cognomi delle persone vittime innocenti delle mafie, ma anche per ricordare le vittime del terremoto, del terrorismo, delle stragi in mare, per farle vivere ancora, per non farle morire mai, e insieme per rinnovare in nome di quelle vittime l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione. Una memoria, dunque, non relegata al ricordo e alla commemorazione, ma piuttosto una memoria viva da tradurre in impegno quotidiano”.

 

Categorie: News