Domani, 25 Marzo 2020, sarà il giorno del primo Dantedì. Nella data individuata come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, per iniziativa del Governo su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, si celebrerà per la prima volta Dante Alighieri, simbolo della cultura italiana e fondatore della nostra lingua: un modo per unire ancora di più il Paese in questa difficile circostanza, condividendo i versi immortali del Sommo poeta.

Alle 12 di domani, 25 marzo, tutti saranno chiamati a leggere Dante e a riscoprire i versi della Commedia. Decine di migliaia di studenti lo faranno nel corso delle lezioni a distanza, così come tutti i cittadini che vorranno partecipare. Le celebrazioni, seppur a distanza, proseguiranno poi durante l’intera giornata sui social, con pillole, letture in streaming, performance dedicate a Dante, tutte iniziative identificate dagli hashtag ufficiali #Dantedì e #IoleggoDante.

Mibact e Miur, insieme a scuole, musei, parchi archeologici, biblioteche, archivi e luoghi della cultura proporranno inoltre sui propri account social immagini, video, opere d’arte, rare edizioni della Divina commedia per raccontare il Sommo Poeta.

Al Dantedì parteciperà attivamente anche la Rai, che con Rai Teche ha selezionato le lecturae Dantis interpretate dai maggiori artisti del nostro tempo, programmate in pillole di 30” nelle tre reti generaliste della Rai e su Rai Play. Numerose nell’arco della giornata inoltre le trasmissioni nei palinsesti dedicate a Dante e al suo tempo, curate da Rai Cultura, con materiali d’eccezione che verranno riproposti agli spettatori.

I docenti tutti sono invitati a partecipare alle celebrazioni del Dantedì con letture, ricerche, video e altri tipi di performances legati alla figura del Sommo Poeta.

https://www.rai.it/ufficiostampa/assets/template/us-articolo.html?ssiPath=/articoli/2020/03/Rai-per-il-Dantedi–d3d18c0c-0094-44d2-962f-2b60f52c003e-ssi.html

 

Categorie: News